FrançaisIngleseItalianoSpagnoloPortogheseDeutsch简体 中文

La staffa del diavolo

Film

Preparazione, apertura e discesa della staffa del diavolo

Scheda tecnica


Questa discesa è valutata V-Black

Comune: Rigaud
Valle: Le gole del Cians
Mappa IGN: 3641.OT
Altitudine di partenza: 900m
Longueur: 750m
Differenza di altitudine: 520m
Cascade Max: 158m
Approccio: 40mn
Durata: 5H
Indietro: 1mn
Servizio navetta: 11 km
Roche: calcare

Citazione leggenda

Percorso accessibile al numero più grande con promemoria che non superino i sessanta metri.

Discesa molto verticale con promemoria che possono avvicinarsi ai misuratori 100.

Riservato agli amanti dei verticali, relè a pieno muro e grandi pendolari.

Discesa molto impressionante. NON impegnarsi in esso senza essere certo delle sue capacità tecniche e del perfetto controllo del vuoto.

Esonero di responsabilità

Attenti alle cadute di pietre. Pulire accuratamente le superfici di partenza prima di installare le corde e assicurarsi di coprirle non appena si scende.

Storico

Ospegni 09 April 2017 di Dany (Il leone), Christophe (Cactus) et Dominique (Dom)

Origine del nome

PPer raggiungere il grande pendolo di 158m, dobbiamo avanzare lungo una parete verticale dagli angeli relè. A tal fine, abbiamo installato un cavo corrimano fisso dotato di staffe per cavalli per servire da pedali al passaggio di ciascun ormeggio. Questa mini Via Ferrata è diventata (dopo alcuni aperitivi) una via Etriata. Per quanto riguarda il rapporto con il diavolo, diventa subito ovvio non appena ci impegniamo su di esso.

accesso

(Vedi "L'accesso MOV")

"L'Etrier du Diable" è una variante degli "Angles", entrambi hanno una partenza comune: "The Aperitif Area No. 1". Vi si può accedere tramite i percorsi 2: -Passando attraverso il "Ravine des Pyramides".
- L'accesso "La Falaise" di "La Falaise" è descritto qui. L'accesso di "The Ravine of the Pyramids" è descritto nella topografia di "Angles".

a valle: Da Nizza, prendi la N202 verso Dignes. All'incrocio con La Mescla, girare a sinistra verso Dignes e Valberg. Oltrepassare il villaggio di Touët-sur-Var e, dopo 1.5km, girare a destra sul D28 risalendo le Gorges du Cians. Dopo 1.8km, parcheggiare a destra su un buon parcheggio che può ospitare diversi veicoli (Foto 01).

a monte: Con il secondo veicolo, continuare su D28 sempre verso Valberg. Subito dopo il primo tunnel, svoltare a sinistra sulla strada per Rigaud. Attraversare il paese e, all'uscita, girare a sinistra su una piccola strada asfaltata che sale all'altopiano della Dina. A causa della sua esposizione a nord, questa strada può essere coperta di neve parte dell'inverno. Potrebbe essere necessario un equipaggiamento speciale. Una volta sull'altopiano di Dina (soleggiato tutto il giorno)proseguiamo per 1.5km per parcheggiare sulla destra subito dopo la cappella di St Sauveur (Foto 02 e 03). Al faro 188 situato di fronte alla cappella, prendi il sentiero che scende al Gilette Canyon (Foto 04). Alla fine di 100m, all'altezza di un pino con un segno blu, lasciamo il sentiero sulla sinistra per prendere un piccolo sentiero che scende tra gli alberi (Foto 05). Da lì, seguiremo i segni blu. Velocemente, arriviamo ad una radura che attraversiamo (Foto 06 e 07) salire di fronte seguendo il sentiero che si inclina a destra (Foto 08 e 09). In cima a questa piccola cresta, lasceremo una casa alla nostra sinistra (Foto 10) e continueremo (Foto 11) per arrivare immediatamente sulla zona pianeggiante in cui il percorso (poco marcato) obliquo a sinistra (Foto 12). Poi scende leggermente (Foto 13) per unire una traccia che seguirà sulla destra (Foto 14). 100m più avanti, in una brusca virata a sinistra, lasciamo la pista per aggirare un grosso cumulo di pietre sulla destra (Foto 15). Seguiamo quindi un piccolo sentiero, sulla sinistra (Foto 16), che corre lungo la scogliera (Foto 17 e 18) e conduce in 5mn doppio traliccio, incrocio strategico per l'accesso a diversi canyon (Foto 19). Qui possiamo:
- Oppure vai a sinistra tra le pile di pietre 2 e segui la vegetazione verso i burroni della Sorgente e della Sete.
- Proseguire dritto sul pilone e seguire la linea di crinale verso il Ravine des Pyramides, Les Angles (Così anche la staffa del diavolo, a parte Amont de Ciaudans e la grotta). Quindi passeremo davanti al pilone (Foto 20) e segui i segni blu attorno al cono del ghiaione (Foto da 21 a 23). Alla fine della cresta (Foto 24)e 50m prima della partenza del Canyon of Ciaudans (contrassegnato con rubold in DR), lasciamo a sinistra la partenza del burrone delle piramidi materializzato dai perni 2 contrassegnati con il dipinto Rosso. Continuiamo dritti (Foto 25) e torniamo alla pineta sull'altopiano sommitale (Foto 26). Da qui, seguiamo i segni di vernice rossa (Foto da 26 a 29) e presto arriviamo sulla cresta occidentale dell'altopiano (Foto 30). Lì, a livello di una rovina, abbandoneremo i segni rossi che continuano lungo la scogliera verso l'inizio di "Barring Amont de Ciaudans" e "The Grotto". Seguiremo i segni blu che attraversano la rovina (Foto 31 e 32) e guidaci, in pochi minuti (Foto da 33 a 35)all'ormeggio della partenza (Foto 36 e 37). Un punto mono (Foto 38) lascia andare un C4 che porta all'attracco di un bellissimo C30 dove la posa di una guardia di corda è obbligatoria (Foto 39 e 40). Ai piedi del C30, seguiremo il muro in RG (Foto 41) per poche decine di metri fino a trovare un ormeggio sul muro (Foto 42) che consente di scendere un C26 (Foto 43 e 45). In fondo a questo C26 partiremo in RG seguendo i segni blu e scendendo leggermente (Foto 46). Arrivato in un grande pino con un segno rosso (l'unico del luogo) andremo a destra (Foto 47 e 48) una trentina di metri seguiremo la scogliera a sinistra per poche decine di metri (Foto 49 e 50) per trovare un ormeggio a terra (Foto 51 e 52) e scendere da un C22 (Foto 53). Una ventina di metri più in basso e sulla destra c'è "L'Aire d'Aperitif N ° 1" (Foto 54).

Ritorno: Arriviamo direttamente sulla strada, parcheggio 50m a valle, situato sulla sinistra.

MOV - Accesso

Il parco giochi

Accesso in immagini

descrittivo

(Vedi "La galleria fotografica")

DDa "Aperitif Area N ° 1", scendiamo un C25 (Foto 55) arrivare a "Aperitif Area N ° 2" (Foto 56).
Nota: ti consigliamo di non richiamare la stringa immediatamente dopo essere arrivata a "Aperitif Area N ° 2". Infatti, se uno dei membri dell'equipaggio scegliere di rinunciare, sarà più sicuro se lui torna ad essere costeggiato questo cordone (vedere "Escape").
Arrivati ​​lì, abbiamo avuto la sgradevole sorpresa di notare che un brutto ghiaione sovrastante la partenza del rotto. Ovviamente non era possibile scendere sotto questo ghiaione e non avevamo altra scelta che mettere un recinto per assicurarlo. Inizialmente, pensavamo di dover assicurare un piccolo corridoio sufficiente per accedere ai guasti. Certo, ci siamo subito resi conto che dovevamo proteggere l'intero settore e, alla fine, abbiamo finito per chiedere ... non meno della tostatura 50M² (Foto da 57 a 67) prima che possa scendere ... solo alla nona uscita. Dal momento che "il concetto di aperitivo n 2" andrà giù un C6 nostra bella recinzione per trovare un ormeggio RG, direttamente dal fuori, che passerà un altro C6 porta di inoltrare il C95 partenza di "Angles".

Nota: Inizialmente, abbiamo messo questo ormeggio nella parte superiore del rotto a causa di attrito. Ora che la parete è coperta dalla maglia, attrito diventa molto importante e può essere piuttosto direttamente per 12m che separano "L'area di aperitivo No. 2" relé C95.

Per andare giù "L'Etrier du Diable" non andare giù il C95 ma progredire lungo il muro in RD per andare, alla fine, cercare l'attracco del C158 (Foto 130). A tal fine, abbiamo posato una mini Via Ferrata di 5.18m lungo. Per poter perdere il passaggio di ogni ormeggio, abbiamo installato staffe di cavalli come pedali, che hanno avuto l'effetto di trasformare la nostra "Via Ferrata" in "Via Etriata" (71 alle foto 73). Possiamo dire che l'installazione della Via Etriata era in qualche modo ... aerea (Foto da 74 a 80). Dopo un buon aperitivo (Foto da 81 a 83) indossiamo vestiti caldi (Foto da 84 a 93) e abbiamo lasciato "L'Aperitivo Area N ° 2" (Foto 94 e 95). La progressione su Via Etriata (Foto da 96 a 109) è abbastanza facile se ti dimentichi di vedere la strada e le Cians tra i tuoi piedi 300m più in basso. C'è un mini cornicione per mettere la punta dei piedi e le persone alte avranno poco da usare le staffe. Con contro, per gli gnomi da giardino ...

Una volta alla fine di Via Etriata, la scelta 3 è a tua disposizione:

1-up
2: scendere direttamente dalla catena di ormeggio. È meno divertente perché toccherai il muro nell'ultimo 40m. Attenzione! Devi imperativamente mettere un proteggi-corda alla rottura del muro. È ESSENZIALE! Questa è l'opzione che abbiamo scelto per la prima discesa e, nella "Presentazione MOV", possiamo vedere perfettamente il nostro grande proteggi corda giallo.
3: salta la corsa discendente nelle deviazioni 2 fisse (Foto 110 e 113). Questa è l'opzione che deve essere ricordata perché sarai in grado di sfruttare il filo spider sul fondo ... ed è molto al di sotto (Foto da 114 a 126). Il passaggio della seconda deviazione è un po 'tecnico e richiede energia (Puoi vedere nella "Presentazione MOV" che dovevo tornare su 3 una volta, ma hey ... va bene). Abbiamo messo in atto una guardia di corda fissa durante la pausa (un tappetino per auto) (foto 113 e 121). Assicurati di posizionare la tua corda nel passaggio del rotto. E ... buona strada!

Non dimenticare i guanti e i resti ideali per bagnare la corda alla fontana del parcheggio a monte della Cappella Saint Sauveur.

Una volta giù (Foto 127 e 128), iniziamo in RD e seguiamo i segni blu durante 4-5mn mentre scendiamo leggermente (Foto da 131 a 140). Abbiamo quindi tagliato un piccolo ghiaione di circa 2m largo (Foto 141) che scendiamo su una decina di metri. Lì, il ghiaione esce dalla vegetazione e lo lasceremo in RD seguendo sempre i segni blu (Foto 142). Pedaliamo su una piccola spalla (Foto 143) su cui c'è un ormeggio su un albero (Foto da 144 a 147), partenza del C28 (Foto 148 e 149). Seguiamo con un C39 (Foto da 150 a 152) fino a un ormeggio in RG (Foto 153). Da lì, scendiamo solo 5m (l'attrito richiede) per trovare il relè di C35 (Foto da 154 a 157). Finalmente un C32 (Foto da 158 a 160) portaci sulla strada che sarà seguita a sinistra su 50m per trovare il parcheggio a valle (Foto 161 e 162).

La galleria fotografica

La sinossi

Carattere acquatico

Sec per tutto l'anno.

scappatoia

Pper coloro che cambiano idea nella parte superiore del rotto, è possibile ripetere, nella direzione opposta, il percorso del "Ravine des Pyramides" (vedi la topografia "Les Angles"). A questo scopo è consigliabile non rimuovere immediatamente la corda che consente di scendere il C25 da "Area Aperitif N ° 1". In effetti, potremmo perfettamente senza corda, ma è più sicuro con. Una volta che si ritorna nell'area di Apéro N ° 1 ", seguire i contorni a destra seguendo i segni blu. Una volta alla fine della pineta, si taglia il burrone delle piramidi. Potete:
-abbiando giù (Max cascata = 80m pendolo)
- per salire attraverso la pineta in DR. È un po 'rigido ma va. Conta approssimativamente 2H per scendere o 2H30 per tornare al parcheggio a monte.

GTranslate Your license is inactive or expired, please subscribe again!